Bingo Pinballs

Created on 01-17-2018

 

 

bingo miss america 006

 

 

Re: Bingo Miss America 75
Postato: 7-gen-2015 23.39   in risposta a: ilsognodiunavitain risposta a: ilsognodiunavita

 

Visto che si parla molto di flipper, come è giusto che sia, mi piacerebbe attirare l'attenzione anche sul gioco del bingo a molti sconosciuto. Insieme a Meglioprimo abbiamo redatto un articolo dove si parla di questo sconosciuto ma affascinante gioco, soprattutto anche nella sua costruzione. Se avete la pazienza di leggerlo tutto scoprirete quanto questa macchina sia nello stesso tempo complessa e facile da giocare. Buona lettura....

Pur aver visto giocare al bingo da oltre trenta anni, l?idea di scrivere qualcosa che ne parlasse non mi aveva mai sfiorato, mi sembrava infatti un mondo troppo distante da qualsiasi forma di tipo letteraria, troppo a sé per essere portato al di fuori dei Bar nelle quali si è giocato.

Al primo incontro viene scambiato quasi sempre per un flipper dei vecchi tempi, il mobile interamente costruito in legno con disegni ricordanti l?America completamente pitturati con la vernice, poi via via che ci avviciniamo scopriamo che questo strano mobile di legno è sprovvisto dei flipper (palette respingenti). Si proprio così pur assomigliando ad un flipper è completamente diverso il modo di giocare. Qualcuno poi se ne allontanato subito con delusione, mentre alcuni hanno provato a giocare e dal quel momento sono stati attratti dal fascino e dall?emozione che questo gioco offriva loro.

Il bingo nasce in America negli anni 50 o forse prima non ricordo bene, completamente meccanico aveva lo scopo di affiancare il flipper nei bar e nei ritrovi giovanili, per giocare e divertirsi al suon del rock ?n? roll.

Com?è fatto un bingo.. in questo caso parliamo di uno dei bingo più famosi della Bally, il MISS AMERICA 75 prodotto nel 1974 in 1.036 esemplari.

PIANO DI GIOCO (PLAYFIELD)
Sul piano di gioco ci sono 26 buche di cui 25 numerate ed a ognuna di esse è abbinata un numero corrispondente nelle due cartelle della testata, dal numero 1 al numero 25. I 32 ?piolini? (PLAYFIELD POST) di cui 4 di colore rosso e gli altri 28 di colore giallo, disseminati su di esso permettono alla pallina di poter rimbalzare oppure incanalarsi per poi entrare in una buca che come abbiamo detto in precedenza corrisponde ad un numero delle cartelle. Sempre nel piano di gioco troviamo 8 luci decorative ricoperte da un piccolo cilindro in plastica di colore bianco con la parte superiore di colore rosso (LIGHT SHELDS - PLASTICS ) aperto su di un lato circondato da una lamella curva che ha la funzione di respingente. Nella parte finale del piano di gioco troviamo due pulsanti uno di colore giallo ed uno di colore rosso. Questi pulsanti offrivano, se abilitati dal gioco in corso, una possibilità in caso di vincita, di incassare più combinazioni, ma di questo ne parleremo in seguito. Nel caso la pallina non fosse entrata in nessuna delle buche numerate ma entrava nell?ultima buca non numerata veniva restituita al giocatore per essere di nuovo tirata e giocata. Il perimetro del piano di gioco è completamente rivestito di lunghe molle che fungono da respingenti.

TESTATA (BACKGLASS)
Sulla testata troviamo due cartelle, una principale (MAIN CARD) quella a sinistra, che è subito disponibile al gioco scattando la semplice partita, ed una Extra (EXTRA CARD) quella a destra, non sempre abilitata al gioco. Generalmente quest?ultima veniva resa disponibile solo quando il giocatore aveva inserito più monete oppure aveva scattato dei crediti esistenti. Entrambe le cartelle hanno 25 numeri (quelli che poi sono sul piano di gioco). I numeri di queste cartelle sono disposti su 5 colonne chiamate ?A? ? ?B? ? ?C? ? ?D? ? ?E? . Queste colonne a secondo della partita che stiamo giocando possono essere spostate in orizzontale per creare le combinazioni. Si perché in fondo lo scopo di questo gioco per ottenere una vincita è quello di creare dei TRIS ? QUARTERNA E CINQUINA. I numeri sulle cartelle sono attraversati da linee di colore diverso (ROSSO ? GIALLO ? VERDE ? BIANCO) in modo orizzontale, verticale ed obliquo. I colori ROSSO ? GIALLO sono presenti nella cartella di sinistra (MAIN CARD) mentre quelli VERDE ? BIANCO sono presenti nella cartella di destra (EXTRA CARD).

La possibilità di muovere le colonne ?A? ? ?B? ? ?C? ? ?D? ? ?E? e data dall?importanza della partita e da quanto il bingo viene caricato e comunque non è sempre scontato che questo accada. La possibilità di muovere le colonne è indicata dall?accensione delle lettere che si trovano sulla testata del bingo.

MAIN CARD CORNERS SCORES AS RED 5 IN LINE?
Al lato sinistro delle cartelle c?è una indicazione ?MAIN CARD CORNERS SCORES AS RED 5 IN LINE? questo significa che se durante la partita questa indicazione è illuminata e quindi abilitata, è sufficiente posizionare sul piano di gioco 4 palline corrispondenti ai 4 numeri che si trovano sugli angoli della cartella di sinistra (MAIN CARD) per ottenere il premio che si avrebbe avuto facendo una cinquina sui numeri presenti sulla linea rossa.

DOUBLE OR NOTHING
Questa è un'opzione che il bingo propone al giocatore qualora ci sia una vincita. Premendo il tasto S nella barra dei pulsanti si fa una verifica delle eventuali combinazione e relative vincite, qualora ve ne siano, e possono essere più di una, finita la ricerca inizia a lampeggiare sul vetro il quadrato DOUBLE OR NOTHING, a questo punto la scelta del giocatore può essere: o premere il tasto R e incassare le partite relative alla colonna illuminata nel colore della combinazione in pagamento oppure premere il tasto D/N, nel caso esca la D (double) le partite della vincita relativa vengono raddoppiate se invece esce la N (nothing) non verrà accreditata nessuna partita. Nel caso però che le combinazioni vincenti siano più di una bisogna ripremere il tasto S e il procedimento sopra descritto viene ripetuto.

PRESS ?A? ? ?B? ? ?C? ? ?D? ? ?E? BOTTONS
Questa funzione non sempre garantita dal gioco abilita, la possibilità di muovere le colonne per eseguire le combinazioni nelle cartelle di gioco. Infatti ad ogni lettera corrisponde una colonna sulle cartelle. Le lettere illuminate sulla testata del bingo indicano le colonne che possono essere spostate. I tasti che eseguono queste operazioni si trovano sulla barra comandi di metallo dove il giocatore inserisce la moneta. In abbinamento all?accensione di una o più lettere troviamo sulla destra due indicazioni così denominate:

PRESS BUTTONS BEFORE SHOOTING 4TH BALL?
Questo significa che il giocatore ha la possibilità di muovere le colonne contraddistinte da una lettera fino a che tre palline non sono entrate nelle buche del piano di gioco. Al lancio della 4 pallina il bingo non permette più di muovere le colonne. Il giocatore prima di lanciare la 4 pallina dovrà posizionare i numeri nel modo che ritiene più opportuno per la vincita in quanto il bingo inizia a pagare le combinazioni solo dopo che la terza pallina è entrata nella buca ed è stata lanciata la 4 pallina sul piano di gioco.

PRESS BUTTONS BEFORE SHOOTING 5TH BALL?
Questo significa che il giocatore ha la possibilità di muovere le colonne contraddistinte da una lettera fino a che quattro palline non sono entrate nelle buche. Al lancio della 5 pallina il bingo non permette più di muovere le lettere. Dicevamo, il bingo inizia a pagare le combinazioni solo dopo che la terza pallina è entrata nella buca ed è stata lanciata la 4 pallina sul piano di gioco. In questa condizione però il giocatore ha la possibilità di muovere le colonne fino a 4 palline entrate dentro le buche del piano di gioco prima di tirare la 5 pallina. Questa opportunità è molto importante perché significa che il giocatore può riscuotere più combinazioni potendo ancora muovere le colonne.

PRESS BUTTONS BEFORE SHOOTING 4TH BALL?
con le luci del piano accese ?IF HIT WHEN LIT PRESS BUTTONS BEFORE SHOOTING 5TH BALL?.
E? possibile che il bingo possa offrire questa opportunità al giocatore. Qualora durante il caricamento della partita si accendesse la luce dentro una delle due stelle sul piano di gioco è possibile (prima di tirare la 4 pallina e avendo tre palline nelle buche) premendo questi pulsanti ottenere i vantaggi della ?

PRESS BUTTONS BEFORE SHOOTING 5TH BALL? .
Prima di lanciare la prima pallina il giocatore ha la possibilità di scegliere quale stella lasciare accesa per poi tentare di colpirla durante il gioco. La scelta della stella si ottiene premendo il tasto Rosso posizionato sullo sportello, quello che permette di caricare la partita.

Spostando lo sguardo più in basso vediamo che ci sono delle colonne orizzontali di colore ROSSO ? GIALLO ? VERDE ? BIANCO queste colonne indicano la vincita in caso di tris, quaterna o cinquina. Ogni colonna ha tre numeri in verticale essi indicano la vincita per esempio nella prima colonna ci sono i numeri 4 ? 16 ? 75. Bene in questo caso il numero più piccolo paga il tris (4 punti), quello intermedio (16 punti) la quaterna e quello più in alto (75 punti) la cinquina.
La possibilità di mandare avanti le scale dei colori che raramente andava in modo simultaneo era data alla pressione del tasto rosso che carica la partita del bingo o inserendo moneta nel caso che il contatore sia a ZERO.

EXTRA BALLS
Terminato il gioco, il bingo da una ulteriore possibilità al giocatore di continuare la partita chiedendo fino ad ulteriori 3 palline da giocare le cosiddette Extra Balls. Il giocatore sfrutta questa possibilità avendo almeno una speranza concreta di vincere qualcosa e che il lancio anche di una semplice pallina addizionale possa portarlo a guadagnare dei crediti.

Vediamo come funziona. Al termine del gioco se il giocatore desidera provare la fortuna con altre palline premeva il tasto GIALLO posto sullo sportello frontale, ad ogni pressione di questo tasto il contatore meccanico scalava un punto, questo se ve ne erano, altrimenti era possibile tenendo premuto sempre il tasto GIALLO inserire una moneta e continuare fino a che la pallina non veniva data e resa disponibile sul canale lancia-palline. E? impossibile per il giocatore prevedere quanti scatti devono essere fatti per avere una EXTRA BALL, infatti è possibile averla quasi subito oppure dopo molti scatti. L?abilità strategica del giocatore sta nel capire quando deve fermarsi per non inserire più monete di quante ne avrebbe potute vincere. Non è detto che avendo a disposizione anche tutte le altre 3 EXTRA BALL la vincita sia assicurata.

Adesso proviamo a giocare virtualmente con questo bingo. Inserendo la moneta il gioco cancella la partita precedente e si avvia scattando la prima partita e segnando 4 punti sul contatore meccanico. Sullo sportello frontale ci sono due pulsanti (oltre a quello per la restituzione della moneta), uno di colore rosso ed uno di colore giallo, il pulsante rosso serve per puntare ed avere una partita più facilitata nella possibilità di vincita. Non ci dimentichiamo che questo era un gioco d?azzardo, pertanto i numeri che il contatore meccanico mostrava erano effettivamente denaro. Si poteva giocare con una sola moneta (ma nessuno lo faceva) oppure si poteva aumentare le possibilità di vincita premendo il tasto Rosso sullo sportello. Ogni volta che il pulsante rosso veniva premuto dal contatore meccanico dei numeri veniva scalata una unità ed il bingo iniziava una serie di combinazioni per poter offrire al giocatore più alte possibilità di vincite. E bene che sia chiaro che ad ogni scatto (chiameremo così ogni pressione del pulsante rosso) non sempre corrispondeva un reale avanzamento della possibilità di vincita per il giocatore. Infatti la macchina con le sue migliaia di combinazioni non garantiva mai questo. Ed è qui che il giocatore inizia a confrontarsi con la macchina in un duello a colpi di strategia.

La partita base, quella con un solo scatto non dava grosse probabilità di vincite ne premi allettanti, quindi il vero giocatore non si fermava mai alla partita base ma ?caricava? (termine usato dai giocatori) usando la pressione del tasto rosso il bingo in modo tale che in caso di vincita il premio fosse maggiore.

Una volta che il giocatore, facendo le sue considerazioni, riteneva che la partita poteva essere giocata, smetteva di premere il tasto rosso e lanciava la prima pallina. Considerando una partita media e avendo ben chiaro il gioco come sopra descritto ci immaginiamo di avere: MAIN CARD e EXTRA CARD accese (accese identifica che sono abilitate al gioco), la colonna del rosso a 8 (si identifica prendendo in considerazione la vincita minima) quella gialla a 16, quella bianca a 64 e quella verde 32. La possibilità di muovere tutte e 5 le colonne. Simuliamo adesso la partita, viene lanciata la prima pallina e questa di posiziona sul NUMERO 2 sul piano di gioco, in contemporanea sulla testata si accendo i numeri corrispondenti al due. Già dopo il lancio della prima pallina è possibile iniziare a creare le combinazioni. Per fare ciò sono disponibili sulla barra dei comandi sul piano di gioco dei tasti con il numero delle lettere corrispondenti.

Lanciando la seconda pallina vediamo che entra nella buca del 3, quindi ancora non siamo riusciti a unire due numeri per tentare di fare almeno un tris. Iniziamo a muovere le lettere e ci accorgiamo che spostando le colonne riesco già ad unire il numero 2 sulla colonna gialla e a mettere il tre sotto la stessa colonna. Bene a questo punto lanciamo la terza pallina che va nella buca numero 24. A questo punto abbiamo l?ultima possibilità di muovere le colonne per tentare di vincere. Quale combinazione fare ? abbiamo messo il numero 2 ed il 3 in corrispondenza, quale numero mettiamo per fare la quaterna.. possiamo scegliere fra il 9 il 25 ed il 23. Decidiamo di mettere il sulla 25 MAIN CARD. Dal momento che vene lanciata la 4 pallina non è più possibile muovere le colonne. La quarta pallina va nel 13 e ancora non abbiamo vinto nulla, l?ultima pallina va finalmente nel 25 provocando una quaterna e vincendo sulla colonna gialla 50 punti.

E? possibile che i numeri posizionati sulla Main card possano aver anche ottenuto delle vincite sull EXTRA CARD.

Modificato da: seibu il 7-gen-2015 23.40

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

~

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

~